Recensione: Life and Death

Life-and-Death (1)Titolo: Life and Death
Autore: Stephenie Meyer
Anno: 2015
Genere: Fantasy, Sentimentale

Trama:
Nello stato di Washington c’è la cittadina più piovosa d’America. La conoscono bene Edward Cullen e Bella Swan, i protagonisti di Twilight. Lei, dolce ragazza qualunque; lui, giovane misterioso con un segreto inconfessabile. La loro storia d’amore ha conquistato i cuori di tutti. Ma cosa succederebbe se i ruoli si ribaltassero? Se non fosse lui la creatura straordinaria, l’eroe meraviglioso dotato di capacità sovrumane ma… lei? Beaufort è un ragazzo alto e dinoccolato trasferitosi dall’Arizona. Quando incontra la bellissima Edythe, non sa che la fortissima attrazione che prova per lei potrebbe essere la sua rovina… Profondamente seducente e intriso di una suspense straordinaria, Twilight è diventato un classico moderno, ridefinendo i generi all’interno della letteratura young adult e dando vita a un vero e proprio fenomeno di culto.

Commento personale:
Che io sia una gran fan di Twilight, penso non sia un segreto, perciò è questa mia passione per la saga che mi ha spinto a comprare questa nuova versione reinventata in cui l’autrice ha invertito i ruoli, facendo diventare Edward una ragazza e Bella un ragazzo. Per non fare confusione mi spiego meglio: Life and Death, non è un romanzo a sé stante, né il seguito della saga, né tantomeno il tanto atteso “Midnight Sun” e nemmeno l’inizio di una nuova serie. Si tratta invece di una riscrittura di Twlight in cui non troverete il vampiro Edward e l’umana Bella, bensì l’umano Beau e la vampira Edythe ed è un libro che non lascia spazio a nuovi sequel. L’autrice ha infatti più volte ribadito di aver voluto riscrivere la storia del primo e solo del primo libro a sessi inversi, per dimostrare che la tanto criticata Bella Swan non era un personaggio debole in quanto donna, bensì in quanto umana.
Nonostante la premessa sia “carina”, penso che un’idea del genere sia valida per una fanfiction, non per scrivere un libro…Più che altro perchè la storia di Life and Death è l’esatta copia di Twilight ad eccezione per i sessi invertiti, qualche parola e le ultime 50 pagine del libro.

Per farvi un breve esempio vi riporto una delle citazioni più famose della saga, reinventata in questa nuova versione:

 

Di alcune cose potevo essere certo. Prima di tutto, Edythe era un vampiro. Secondo, una parte di lei mi vedeva come una preda. Ma in fondo, niente di tutto ciò aveva importanza. Quel che contava era che ero innamorato di lei, più di quanto avrei mai creduto possibile. Lei era tutto ciò che desideravo, l’unica cosa che avrei mai voluto.

Sinceramente per i 10 anni di Twilight mi sarei aspettata qualcosa di meglio…insomma, oggettivamente, se Life and Death si considerasse come storiella speciale campata li, sarebbe passabile… ma onestamente, questa mi è sembrava una svogliata mossa mediatica per lavorare poco e guadagnare tanto speculando sul nome della saga. Non so se sto esagerando, però con tutta la buona volontà, non riesco a pensare che l’idea di dimostrare che Bella non era debole in quanto donna/personaggio, ma in quanto umana contro vampiro, sia stata messa in cima a tutte le altre trame possibili per un nuovo libro.
Nonostante tutto, leggere Life and Death per me è stato un po’ come tornare nella mia vecchia casa. Tra le sue pagine ho trovato la ragazzina che cinque anni fa si innamorò di Forks, di Edward e del mondo dei vampiri.
Personalmente avrei adorato se la storia di Bella ed Edward fosse finita come quella di Edythe e Beau: ho trovato nel finale di Life and Death una coerenza maggiore e una conclusione davvero soddisfacente dell’intera vicenda.
In breve posso dirvi che, per quanto sia stato strano assistere ad alcuni momenti (come quelli in cui Beau è stato preso in spalla da Edythe per un giro a velocità turbo), Life and Death è comunque una lettura scorrevole che consiglio però, solo ai veri amanti della saga.
Spero che la mia recensione vi sia piaciuta!
Qui Sara Scrive, passo e chiudo!

I commenti sono chiusi.